Aumentano gli italiani che non riescono a pagare le bollette, ma tranquilli: hanno la soluzione

Gentilmente ci informano che Adilconsum (non mi sforzo nemmeno di capire da dove viene il nome) ha notato che c’è stato un aumneto di oltre 17 milioni di italiani (in aggiunta a quellli che già non ci riuscivano) che non riescono a pagare le bollette (QUI): i costi delle utenze sono aumentati, c’è crisi e blablabla

La vera chicca viene ora: hanno la soluzione!

Costituire un Fondo di Solidarietà

Non era una battuta: è proprio questa la loro soluzione…

…ora sarò polemico, ma con quali soldi? e dopo che l’hai istituito? perché non è che così hai risolto il problema hai messo una pezza sulla falla di una nave. Parliamoci chiaro: volete risolvere il problema? il governo dovrebbe diminuire la tassazione e riprendere la supervisione dei prezzi verificando che le varie aziende, compagnie o chi per loro li abbassino realmente e si diminuiscano questi cacchio di stipendi: con quanto guadagnano loro tra un po’ si potrebbe anche pareggiare il bilancio, ma quel che è più importante si eviterebbe forse di mettere le famiglie in condizioni del genere e forse diminuirebbero anche i suicidi. 21 ministeri? usiamoli!

L’ipocrisia è una cosa che mi dà veramente fastidio, ma talvolta mi chiedo se al Parlamento ed al Senato non ne stiano coltivando milioni di piantagioni…

 

Informazioni su DesertoArido

Collaboratore al sito https://fuocotempesta.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Italia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...