«Santo cielo, quante stronzate»

«Santo cielo, quante stronzate»

Una frase che di per sé verrebbe voglia di usarla spesso. Una frase che sin dalle prime due parole indica sfinimento, della serie: “oh ma la fai un po’ finita?”

Questa frase in realtà ha ancora più valore oggi, o meglio il 7 settembre, in quanto è stata usata da un giocatore dei Minnesota Vikings (una squadra di football americano), Chris Kluwe, in una lettera di risposta ad un delegato dello stato del Maryland.

Andiamo per gradi però: cos’è successo?

La vicenda “parte” da Brendon Ayanbadejo, un giocatore di football americano dei Baltimore Ravens, che negli ultimi anni si è più volte espresso pubblicamente in favore dei matrimoni gay e dei disegni di legge volti a renderli legali, stavolta però le sue dichiarazioni hanno attirato l’attenzione del delegato dello stato del Maryland Emmet C. Burns Jr. che il 29 agosto ha rivolto una lettera molto dura al proprietario dei Ravens, invitandolo a «impedire questo tipo di dichiarazioni», una frase è particolarmente interessante:

Molti dei vostri tifosi non sono d’accordo con le sue posizioni e pensano che non debbano avere posto nello sport, che è fatto per il tifo, l’intrattenimento e l’entusiasmo. Penso che Ayanbadejo dovrebbe concentrarsi sul football ed evitare di dividere i suoi tifosi.

Al che la risposta di Chris Kluwe, un collega di una squadra rivale, molto “colorita”, ma che in soldoni spiega il perché invece è importante che lo sport si occupi anche di questioni sociali e politiche, in particolare:

Trovo inconcepibile che lei sia stato eletto come delegato dello stato del Maryland. Il suo livore e la sua intolleranza mi imbarazzano, e mi disgusta pensare che lei sia in qualsiasi modo e a qualsiasi livello coinvolto nel processo di formazione delle politiche sociali.

[…]

Come sospettavo, non ha letto la Costituzione, quindi le vorrei ricordare che il Primo, primissimo emendamento di questo fondamentale documento si occupa della libertà di parola, e in particolar modo delle limitazioni di tale libertà.

[…]

e continua in altre parti più o meno colorite tra cui questa credo renda di più, anche solo come significati e per l’arrivare dritta al nocciolo:

Posso assicurarle che il matrimonio gay non avrà alcun effetto sulla sua vita. I gay non verranno a casa sua a rubare i suoi figli. Non la trasformeranno magicamente in un lussurioso mostro mangiaca**i

[tratto da: http://www.ilpost.it/2012/09/11/lettera-kluwe-matrimonio-gay/ dove potete trovare anche una traduzione della lettera “colorita”]

A parte il fatto che è più che giusto trattare argomenti di tale spessore, e che ancora più giusto se a parlarne è una stella dello sport, e non solo perché così facendo dimostrano che hanno qualcosa in più oltre ai due piedi con cui pestano il campo, ma anche perché risvegliano la mente delle persone troppo abituata a sentirsi dire dai media cosa dire e pensare.

Ma vogliamo poi parlare della libertà di pensiero e di espressione? due diritti tutelati persino dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (art.9 e 10), sottoscritto nel 1948 dall’ONU.

In conclusione il caro delegato del Maryland non solo l’ha fatta sporca, ma ha anche dimostrato di non conoscere né il suo lavoro, né di voler tutelare i diritti dell’uomo prima dei suoi interessi.

In Italia invece come siamo messi?

Informazioni su FuocoTempesta

Autore del sito https://fuocotempesta.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in dal mondo, questo stupido ridicolo mondo e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a «Santo cielo, quante stronzate»

  1. Alfonso ha detto:

    in italia anche lo sport, a mio parere pensa solo ai propri interessi basta che non gli toccano i soldi tutto va bene. mi dispiace che come ben noto per una partita di calcio gli italiani si ammazzano e litigano come stronzi , invece per dimostrare il proprio dissenso alla politica o leggi che tutelano pochi della casta e tutto a discapito loro non battono ciglio per questo io li definisco pecoroni.

    • FuocoTempesta ha detto:

      E’ uno dei motivi per cui ho scritto questo post: per mostrare come anche all’estero la gente si esponga per difendere le proprie idee e principi. Qui, purtroppo, come hai giustamente osservato, nascondiamo solo la testa:/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...