Fingi di essere qualcun altro in rete? è un reato penale

Così almeno pare abbia deciso la Corte di Cassazione, come ci informa il sito www.tomshw.it. Stavolta la Cassazione ha confermato che usare un nome od un nickname altrui (su chat o forum), allo scopo di procurare a sé o ad altri un vantaggio o per  recare ad altri un danno, può essere considerato un reato penale, in quanto sostituzione di persona (art. 494 del Codice Penale), ed incorrere quindi in una pena massima di un anno di carcere. Tra l’altro la sentenza è valida per tutti i contrassegni d’identità, come anche i nickname. Per ulteriori approfondimenti vi rimando all’articolo: www.tomshw.it

Mah…comunque sarò un po’ pessimista, ma non sono molto sicuro e tranquillo sull’applicazione di questa sentenza, anche se ritengo sia un ottimo inizio e una almeno parziale forma di deterrenza del fenomeno…speriamo…

About these ads

Informazioni su DesertoArido

Collaboratore al sito http://fuocotempesta.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Informatica, internet e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...